Eventi del Martedì

Ogni martedì Gianicolo in musica organizza le serate a tema Jazz.
Tantissimi gli ospiti che ci saranno durante la stagione.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Lorenzo Tucci Trio | Gianicolo in Jazz

martedì 11 giugno, 2019 – 21:00 - martedì 11 giugno, 2019 – 23:50

Lorenzo Tucci Trio | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

LORENZO TUCCI TRIO Concerto #GianicoloInJazz Dir.Art. Roberto Gatto 📅 11 giugno a Gianicolo in musica

ONSTAGE
Lorenzo Tucci Batteria
Luca Mannutza piano
Jacopo Ferrazza dbass

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO AGLI SPETTACOLI GRATUITO
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
1^ consumazione €10/ drink €15/ drink&buffet
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
Uff.Stampa Giorgia Mileto

DESCRIZIONE Lorenzo Tucci, batterista e jazzista di fama internazionale, per questo nuovo trio, di cui è leader, decide di eseguire tutti “originals” di sua composizione e due omaggi, a due compositori eleganti e sensibili, Pino Daniele e Sting.

I brani spaziano da atmosfere intimistiche e riflessive a ritmiche più complesse e articolate, senza perdere di vista l’importanza della melodia, che Tucci in questo progetto vuole esaltare. Il trio è molto attento a tutto quello che accade nel panorama musicale Internazionale, lasciandosi influenzare da tutte le varie forme e sonorità.

Tutto si fonde in uno stile di jazz moderno/contemporaneo, nel quale sia il pianista Luca Mannutza, partner stimatissimo da Tucci, sia il più giovane Jacopo Ferrazza, nuovo talento del contrabbasso Italiano, sono a proprio agio, tessendo insieme al leader trame dal sapore nuovo, vivace, moderno, dando vita ad uno stile di jazz che ha ancora molto da dire. Lorenzo Tucci è fra i batteristi italiani più richiesti. La sua ecletticità e l’enorme talento gli hanno permesso di diventare il partner immancabile di numerose star del Jazz Numerosi i suoi dischi di successo: Sparkle, Tranety, Touch, Drumonk, Lunar, Drumpet (solo per citarne alcuni) progetti in cui dimostra la capacità di esprimersi in formazioni molto diverse fra loro.
... Scopri di piùScopri di meno

81 Interessati  ·  15 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Silvia Manco Hip! 4et feat. Max Ionata | Gianicolo in Jazz

martedì 18 giugno, 2019 – 21:00 - martedì 18 giugno, 2019 – 23:50

Silvia Manco Hip! 4et feat. Max Ionata | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Silvia Manco Hip! Quartet Feat. Max Ionata "Hip! The Blossom Dearie Songbook" Concerto #GianicoloInJazz Dir.Art. Roberto Gatto 📅 18 giugno a Gianicolo in musica

ONSTAGE
Silvia Manco, piano e voce
feat. Max Ionata Page, sax tenore e soprano
Francesco Puglisi, contrabbasso
Marco Valeri, batteria

^ a seguire JAM SESSION ^ handled by Silvia manco
Musicisti! Partecipate

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO AGLI SPETTACOLI GRATUITO
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
1^ consumazione €10/ drink €15/ drink&buffet
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
organizzazione e ufficio stampa Saint Louis College of Music Management

DESCRIZIONE Silvia Manco presenta un progetto discografico dedicato a Blossom Dearie, la più europea delle pianiste/vocalist americane. Il cd, prodotto da Parco della Musica Records e Jando Music, è stato realizzato da Silvia negli studi di registrazione dell’Auditorium Parco della Musica a Roma con il suo trio americano, formato da Dezron Douglas al contrabbasso e Jerome Jennings alla batteria, con la partecipazione di due straordinari ospiti: Enrico Rava e Max Ionata.
Silvia Manco rende omaggio ad un’artista di culto tutta da riscoprire, raccogliendone l’eredità e facendo suo, con un tocco di contemporaneità, un repertorio senza tempo tratto dal ricercato Songbook di Blossom Dearie.
In occasione del concerto per prestigiosa rassegna Gianicolo in Jazz Silvia Manco sarà accompagnata da Francesco Puglisi al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria e avrà come ospite speciale Max Ionata al sax tenore e soprano
... Scopri di piùScopri di meno

78 Interessati  ·  14 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Bebo Ferra Trio | Gianicolo in Jazz

martedì 25 giugno, 2019 – 21:00 - martedì 25 giugno, 2019 – 23:50

Bebo Ferra Trio | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA Bebo Ferra Trio Concerto #GianicoloInJazz Dir.Art. Roberto Gatto 📅 25 giugno a Gianicolo in musica

ONSTAGE
Bebo Ferra Chitarra
Anthony Pinciotti batteria
Dario Deidda Basso

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO AGLI SPETTACOLI GRATUITO
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
1^ consumazione €10/ drink €15/ drink&buffet
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
ufficio stampa Saint Louis College of Music Management

DESCRIZIONE Produzione originale del Modena Jazz Festival , vede i tre artisti giocare con un interplay tra Jazz Funk e suoni elettrici , che attraverso l’interplay espongono un sound moderno con radici di Blues e Jazz.

Anthony Pinciotti è un dinamico, innovativo batterista newyorkese, esperto in jazz, rock e musica mondiale. Ha lavorato con noti musicisti tra cui: James Moody, Dr. Lonnie Smith, John Abercrombie, Joe Lovano, Randy Brecker, Ira Sullivan, Kenny Werner, Mose Allison, Lew Tabackin, John Patitucci, Jim Hall, Bob Mintzer, Renee Roseman, George Garzone, Frank Foster, Benny Golson, George Mraz, Houston, Toninho Horta, Jerry Bergonzi, Lynne Arriale, Gary Bartz, Rufus Reid, Vic Juris, Dave Liebman, Kenny Barron e Sheila Jordan

Bebo Ferra Considerato ormai da tempo uno dei più rappresentativi chitarristi italiani, come dimostrano le più recenti collaborazioni che lo vedono impegnato con Paolo Fresu, Enrico Pieranunzi, Giovanni Tommaso, Fabrizio Bosso, Rita Marcotulli e altri

Salerno, classe 1968, Dario Deidda fa parte di una famiglia in cui la musica ha sempre avuto un ruolo importante, dai nonni paterni, a suo padre Franco (pianista), a lui e i suoi fratelli Sandro e Alfonso. Inizia a 6 anni con la batteria ma verso gli 11 si innamora del basso elettrico e viene iniziato dal bassista salernitano Mario Ferrigno. Si diploma in contrabbasso a Salerno ma durante gli studi al conservatorio si dedica ancora al basso elettrico e al pianoforte. Ama definirsi un musicista a 360°, ma il suo mondo musicale preferito è il jazz. Profondo conoscitore del jazz tradizionale si spinge anche fino alle tendenze più attuali tentando spesso di imporsi con uno strumento non molto considerato in questo genere, il Basso Elettrico, e a tal scopo sta sperimentando e ricercando vari strumenti semiacustici che possano dare uno spessore sonoro alternativo al contrabbasso. Continua a svolgere attività concertistica, discografica e d’insegnamento in Italia e all’estero.
... Scopri di piùScopri di meno

56 Interessati  ·  11 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Walter Ricci Trio | Gianicolo in Jazz

martedì 02 luglio, 2019 – 21:45 - martedì 02 luglio, 2019 – 23:50

Walter Ricci Trio | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA Walter Ricci Trio un Concerto di #GianicoloInJazz Dir.Art. Roberto Gatto 📅 2 luglio

ONSTAGE
Walter Ricci, Voce & Piano
Daniele Sorrentino, contrabbasso
LORENZO TUCCI, Batteria

DESCRIZIONE Walter Ricci, classe 1989 cresce e si forma con l’ascolto di ogni genere di musica ma, fin da giovanissimo, è il jazz in tutte le sue declinazioni ad incuriosirlo ed appassionarlo. Nel 2006 vince il “Premio Nazionale Massimo Urbani” e la sua carriera ha definitivamente inizio. Grazie soprattutto al suo talento ma anche da incontri fortunati come quello con il trombettista Fabrizio Bosso, il sassofonista Stefano Di Battista e Pippo Baudo, viene all’attenzione del grande pubblico in “Domenica In” dove viene chiamato come vocalist dell’orchestra diretta da Pippo Caruso. Verrà accompagnato da Daniele Sorrentino al contrabbasso e Lorenzo Tucci batteria.


ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO AGLI SPETTACOLI GRATUITO
Ampio Parcheggio nei dintorni
Cena e Aperitivi dalle 19:00
OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
1^ consumazione €10/ drink €15/ drink&buffet
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
Uff. Stampa Giorgia Mileto
... Scopri di piùScopri di meno

76 Interessati  ·  14 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Lew Tabackin 4et feat. Roberto Gatto | Gianicolo in Jazz

martedì 09 luglio, 2019 – 21:45 - martedì 09 luglio, 2019 – 23:50

Lew Tabackin 4et feat. Roberto Gatto | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA (dagli USA) Lew Tabackin - Artist Page 4et feat. Roberto Gatto - un Concerto di #GianicoloInJazz Dir.Art. Roberto Gatto 📅 9 luglio

Lew Tabackin, flautista e sassofonista tenore, è un artista dalla visione stupefacente. Il suo elettrizzante flauto è allo stesso tempo virtuosistico, primordiale, cross-culturale e appassionato. Il suo peculiare stile sax tenore include l'uso di ampi intervalli, cambiamenti improvvisi di umore e tempo e fervore intenzionale, il tutto al servizio di mostrare l'intera gamma di possibilità del suo strumento - melodicamente, ritmicamente e dinamicamente. Senza copiare o emulare i grandi del jazz del passato, il signor Tabackin ha assorbito elementi nel suo stile, creando in definitiva il suo suono e la sua aura.

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO AGLI SPETTACOLI GRATUITO
Ampio Parcheggio nei dintorni
Cena e Aperitivi dalle 19:00
OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
1^ consumazione €10/ drink €15/ drink&buffet
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
Uff. Stampa Giorgia Mileto
... Scopri di piùScopri di meno

73 Interessati  ·  11 going
T.C Gang di Tony Cerqua | Gianicolo in Musica

mercoledì 10 luglio, 2019 – 21:45 - mercoledì 10 luglio, 2019 – 23:50

T.C Gang di Tony Cerqua | Gianicolo in Musica

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA T.C Gang di Tony Cerqua - un Concerto di #GianicoloInMusica Dir.Art. Peppe Coretti 📅 10 luglio

ONSTAGE
Tony Cerqua
Peace Diouf
Piero Masciarelli
David James Hoffman
Jose Ramon Caraballo Armas

DESCRIZIONE Tony Cerqua, batterista, compositore e arrangiatore, che dalla prima GANG (1989) continua a riunire musicisti con lo stesso amore per il blues, r&b, funky, soul and Jazz per riarrangiare pezzi di a.w.b, Donny Hathaway, James Brown, Grover Washington jr., Marvin Gaye, Bill Withers e per suonare anche canzoni scritte da lui come the blues singer, take a long long breath, world could be heaven. La sua canzone "world could be heaven" è sul film di Carlo Verdone "il mio miglior nemico", ed è stata prodotta anche in ATLANTA su un CD suonato da Martha High con la sezione fiati di James Brown.

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO AGLI SPETTACOLI GRATUITO
Ampio Parcheggio nei dintorni
Cena e Aperitivi dalle 19:00
OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
1^ consumazione €10/ drink €15/ drink&buffet
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
Uff. Stampa Giorgia Mileto
... Scopri di piùScopri di meno

70 Interessati  ·  21 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Drum Battle: Roberto Gatto vs Joe Farnsworth | Gianicolo in Jazz

martedì 16 luglio, 2019 – 21:45 - martedì 16 luglio, 2019 – 23:50

Drum Battle: Roberto Gatto vs Joe Farnsworth | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA THE DRUM BATTLE "Roberto Gatto vs Joe Farnsworth" - un Concerto di #GianicoloInJazz Dir.Art. Roberto Gatto 📅 16 luglio 2019

ONSTAGE
Joe Farnsworth - drums
Roberto Gatto - drums
Ari Roland - Bass.
Zaid nasser - sax Alto
Chris Byars - sax Tenor.

Joe Farnsworth, uno dei più apprezzati batteristi jazz della scena di oggi, Joe è conosciuto per la sua velocità, precisione, musicalità e melodismo. Nato a South Hadley, nel Massachusetts nel 1968, Joe è cresciuto in una famiglia di musicisti; suo padre era un educatore musicale e ha quattro fratelli maggiori, due dei quali sono diventati musicisti professionisti.
Ha studiato con Alan Dawson e Arthur Taylor prima di frequentare e diplomarsi al William Patterson College, nel New Jersey nel 1994, dove ha iniziato a suonare con il sassofonista, Eric Alexander e il chitarrista Peter Bernstein.
Dopo essersi trasferito a New York City, ha diretto le combo jazz del fine settimana ad Augie's (ora Smoke Jazz & Supper Club). Si è esibito con Junior Cook, Cecil Payne, John Ore, Big John Patton, Harold Mabern, Eddie Henderson, John Jenkins e i suoi fratelli, John e James.

La carriera di Joseph comprende la registrazione di oltre 100 CD come leader e side-man, jazz festival e tour mondiali con Pharaoh Sanders, Horace Silver, Harold Mabern, McCoy Tyner, Cedar Walton, Diana Krall, Benny Golson, George Coleman, Johnny Griffin, Lou Donaldson, Benny Green, Barry Harris, Curtis Fuller per citarne alcuni.

Attualmente è il batterista di McCoy Tyner e membro del Pharoah Sanders Quartet, Harold Mabern Trio, ed è membro fondatore del rinomato One for All Quintet.

ℹ INFOPOINT ℹ
Ampio Parcheggio nei dintorni
Cena e Aperitivi dalle 19:00
OPEN h 19:00 LIVE h 21:45
PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
drink&buffet

EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
Uff. Stampa Giorgia Mileto
... Scopri di piùScopri di meno

93 Interessati  ·  19 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Jonathan Kreisberg Quartet | Gianicolo in Jazz

martedì 23 luglio, 2019 – 21:45 - martedì 23 luglio, 2019 – 23:50

Jonathan Kreisberg Quartet | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA Jonathan Kreisberg Quartet - un Concerto di #GianicoloInJazz Dir.Art. Roberto Gatto 📅 23 luglio

Jonathan Kreisberg Quartet
Jonathan Kreisberg, Guitar
Martin Bejerano, Piano
Matt Clohesy, Bass
Colin Stranahan, Drums

DESCRIZIONE Jonathan Kreisberg Quartet
Combinando melodismo senza tempo con linee e trame lungimiranti, la musica di Jonathan Kreisberg continua ad attrarre una crescente base di fan internazionali. Le sue composizioni sono state eseguite dal suo rivoluzionario quartetto nei cinque continenti. Come chitarrista, il suo suono e la sua tecnica hanno influenzato la nuova generazione di musicisti e ha probabilmente contribuito all'evoluzione dello strumento nel jazz. Per i loro spettacoli nel 2019, JKQ eseguirà composizioni nuove di zecca che uniscono la tradizione jazz, virtuosismi strumentali, paesaggi sonori moderni e influenze da ogni angolo del mondo e oltre.

Jonathan ha guidato vari gruppi tra cui notabili come Larry Grenadier, Bill Stewart, Gary Versace, Will Vinson, Kevin Hays, Mark Ferber, Matt Penman e Scott Wendholt. Ha pubblicato 5 CD acclamati dalla critica su Criss Cross e Mel Bay Labels oltre a Trioing, Shadowless, One (la sua prima registrazione per chitarra solista) e Wave Upon Wave con la sua etichetta NEW FOR NOW MUSIC.

Negli ultimi 7 anni Jonathan è stato anche un costante collaboratore con il maestro jazz della NEA Dr. Lonnie Smith, che dice di Kreisberg "È un musicista appassionato con una grande visione, ed è costantemente alla ricerca dell'innovazione." Jonathan era performer e produttore di The Healer for Pilgrimage records, esecutore di Evolution per Blue Note Records, nonché esecutore e produttore associato di All in My Mind per Blue Note. Si è esibito / recitato come sideman nei gruppi di Joe Locke, Stefano DiBattista, Lee Konitz, Ari Hoenig, il defunto Don Friedman, e molti altri pesi massimi del jazz, ha anche eseguito lavori del XX secolo con la New World Symphony sotto Michael Tilson Thomas.

Jonathan è anche un educatore rispettato con oltre 25 anni di esperienza. Nel 2017 ha pubblicato il suo primo libro di composizioni e trascrizioni, OFFERINGS OF NOTE, nonché una serie di video didattici chiamati CHITARRA POLITRITMICA. Pur essendo grato per le offerte di dirigere vari programmi di chitarra universitari, ha deciso di continuare il suo rigoroso programma di tournée e registrazione, tenendosi sempre da parte del tempo per le masterclass e per il suo "NEW FOR NOW music intensive" che si tiene ogni anno per il passato. 3 anni nella sua città natale di Brooklyn, NY.


ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO AGLI SPETTACOLI GRATUITO
Ampio Parcheggio nei dintorni
Cena e Aperitivi dalle 19:00
OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
ingresso e 1^ consumazione-drink €15/ drink&buffet
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
Uff. Stampa Giorgia Mileto
... Scopri di piùScopri di meno

80 Interessati  ·  21 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Cinema Italia Duo | Gianicolo in Jazz

martedì 30 luglio, 2019 – 21:45 - martedì 30 luglio, 2019 – 23:50

Cinema Italia Duo | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA 'Cinema Italia' - un Concerto di #GianicoloInJazz Dir.Art. Roberto Gatto 📅 30 luglio

ONSTAGE
Rosario Giuliani sax contralto & soprano
Luciano Biondini fisarmonica

Un omaggio al grande cinema italiano che ha contribuito a far conoscere il nostro paese ovunque e che ha nel tempo consolidato una tradizione di eccellenza così come eccellente è il cast di musicisti di questo progetto.

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
Ampio Parcheggio nei dintorni
Cena e Aperitivi dalle 19:00
OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
Uff. Stampa Giorgia Mileto

DESCRIZIONE Cosa sarebbe il cinema senza la musica? La musica rivela, infatti, tutto quello che le immagini non riescono a rendere. L'importanza della colonna sonora a volte trascende addirittura quella delle immagini e delle storie e spesso i grandi registi, e i temi di questo disco ne sono la testimonianza, costruiscono intorno ad essa la struttura dei propri capolavori. Nel cinema italiano di capolavori ne abbiamo avuti molti e continuiamo a distinguerci nel mondo per quest’arte.

E’ un omaggio al grande cinema italiano che ha contribuito a far conoscere il nostro paese ovunque e che ha nel tempo consolidato una tradizione di eccellenza così come eccellente è il cast di musicisti di questo progetto: Rosario Giuliani al sax, Luciano Biondini alla fisarmonica.

Un punto di vista musicale contemporaneo che non tradisce mai la melodia di questi temi indimenticabili, ma allo stesso tempo li presenta con una nuova forza e vitalità dimostrando la loro immortalità e sorprendendo sempre l’ascolto con la modernità delle versioni proposte.

Temi indimenticabili di film indimenticabili, tra i quali 8 e mezzo, C’era una volta in America e Nuovo Cinema Paradiso, firmati dagli inarrivabili Nino Rota ed Ennio Morricone. Accanto a questi brani e compositori iconici, due originali firmati da Rosario Giuliani e Luciano Biondini (Bianco e Nero e What is there what is not) che dimostrano ancora una volta la forza narrativa di questi due grandi artisti.
... Scopri di piùScopri di meno

74 Interessati  ·  12 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
PerfecTrio feat Dave Binney | Gianicolo in Jazz

martedì 06 agosto, 2019 – 21:45 - martedì 06 agosto, 2019 – 23:50

PerfecTrio feat Dave Binney | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA "PerfecTrio feat Dave Binney" #GianicoloInJazz Dir.Art. Roberto Gatto 📅 6 Agosto a Gianicolo in musica

ONSTAGE
feat Dave Binney, sax
ROBERTO GATTO drums
ALFONSO SANTIMONE piano, fender rhodes
PIERPAOLO RANIERI electric bass

"Una formazione veramente speciale. Ha colpito soprattutto la caratura dell'improvvisazione (a ben vedere quanto è difficile oggi ascoltarne di autentica); una concentrata ricerca di vari gradi di tensione e di diversi mood è stata espressa istantaneamente dai tre, tutti bravissimi: oltre al leader, Alfonso Santimone alle tastiere e Pierpaolo Ranieri al basso elettrico, tutti anche abili manovratori di effetti elettronici. Situazioni puntillistiche o rumoristiche sono cresciute gradualmente per sfociare nei temi di vari autori, esposti mai pedissequamente ma in modo obliquo e armonicamente deformato" Libero Farnè, Allaboutjazz.com, 2013

David Binney è un sassofonista, compositore e produttore statunitense. Acclamato come un talento compositivo considerevole e molto individuale, il sassofonista David Binney è uno dei più prolifici musicisti jazz sulla scena di oggi. David ha elogiato sia critici che colleghi scelto da JazzTimes come uno dei pochi "giocatori che hanno creato una scena jazz alternativa...i quali suonano musica avventurosa e originale". Il suono distintivo del sassofono di David e le composizioni innovative sono state ascoltate dai club del seminterrato di New York ai festival di jazz in Europa e nel mondo.

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO + CONSUMAZIONE 15€

🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 20:00
📍 🎶️ OPEN h 20:00 LIVE h.22:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854

EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
ufficio stampa Giorgia Mileto
... Scopri di piùScopri di meno

63 Interessati  ·  15 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Quintorigo e Roberto Gatto plays Zappa | Gianicolo in Jazz

martedì 13 agosto, 2019 – 21:45 - martedì 13 agosto, 2019 – 23:50

Quintorigo e Roberto Gatto plays Zappa | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA Quintorigo e Roberto Gatto plays Zappa a #GianicoloInJazz Dir.Art. Roberto Gatto 📅 13 Agosto a Gianicolo in musica

Questo è QUINTORIGO & ROBERTO GATTO AROUND ZAPPA: un lavoro prima di tutto e soprattutto live, che non costituisce un concerto tributo nè un concept-live, tanto meno un insieme di cover, ma un modesto, sentito, onesto, filologico e sperimentale ringraziamento personalissimo a Frank Zappa. Un'opera monografica, accurata nella sua veste teatrale e scenografica, ma commossa e viscerale nella performance, che si pone come finalità quella di fare conoscere (o riconoscere) un appetitoso assaggio selezionato dall'universo zappiano, e che possa spingerci, perché no, a fare una salutare abbuffata della sua discografia, piatti indigesti compresi. Il CD omonimo è uscito nel 2015 (etichetta EGEA Music) abbinato a un DVD registrato dal vivo al Blue Note di Milano nel dicembre 2014.

ONSTAGE
I Quintorigo sono:
Valentino Bianchi (sax),
Andrea Costa (violino)
Gionata Costa (violoncello)
Alessio Velliscig (voce) e Stefano Ricci (contrabbasso)
in questa formazione con Roberto Gatto alla batteria
.
ℹ️ INFOPOINT ℹ️
evento a pagamento € 15 ingresso e prima consumazione
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
ufficio stampa Giorgia Mileto
... Scopri di piùScopri di meno

520 Interessati  ·  77 going
FLOWER PARTY 14.8 | Gianicolo DJ Set

mercoledì 14 agosto, 2019 – 22:00

FLOWER PARTY 14.8 | Gianicolo DJ Set

Gianicolo in musica

Aperitivi, Cene, Buon umore! e di sottofondo la musica selezionata dai DJ di Gianicolo in musica #gianicoloinmusica #estateromana2019

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO AGLI SPETTACOLI GRATUITO
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
1^ consumazione €10/ drink €15/ drink&buffet
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
... Scopri di piùScopri di meno

6 Interessati  ·  2 going
Ferragosto Romano 15.8 | Gianicolo DJ Set

giovedì 15 agosto, 2019 – 22:00

Ferragosto Romano 15.8 | Gianicolo DJ Set

Gianicolo in musica

PUPA presenta FERRAGOSTO ROMANO, giovedì 15 Agosto TERRAZZA GIANICOLO start ore 22:00

DJ set a cura di Daniele Ceccarelli & Jimmy Pelli

Aperitivi, Cene, Buon umore! e di sottofondo la musica selezionata dai DJ di Gianicolo in musica #gianicoloinmusica #estateromana2019

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
... Scopri di piùScopri di meno

4 Interessati  ·  1 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
The Johnny O'Neal Trio | Gianicolo in Jazz

martedì 20 agosto, 2019 – 21:45 - martedì 20 agosto, 2019 – 23:50

The Johnny O'Neal Trio | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA dagli Stati Uniti, il grande JOHNNY O'NEAL - a living jazz legend - un Concerto di #GianicoloInJazz Dir.Art. Roberto Gatto 📅 20 AGOSTO H 21:45

> Johnny O’ Neal, una storia la sua, intensa, dura e fortunata <

ONSTAGE
Johnny O'Neal voce, piano
Martk Lewandowski, contrabbasso
Itay Morchi, batteria

DESCRIZIONE
Dopo 20 anni di assenza dalle scene a causa di problemi di salute, Johnny ‘O Neal è tornato, dimostrando di aver intatta tutta la sua straordinaria capacità di comunicazione. Principalmente noto negli anni ottanta come il pianista di Art Blakey, e come sideman di molti altri grandi artisti, oggi conferma di essere un artista a “tutto tondo”, un vero intrattenitore, capace di incantare sia suonando che cantando. Un grande raccontatore, come solo i grandi artisti che hanno fatto la storia e che incarnano un certo tipo di tradizione e sanno fare.

Jazz, swing, blues, conoscenza enciclopedica della tradizione. A New York, dove è tornato ad animare le serate nei principali jazzclub viene come “ the Talk of the Town!” ( la voce della città ).
Signori : Johnny ‘O Neal è tornato. Non lasciatevi scappare l’occasione di riapprezzarlo più forte che mai!

ℹ INFOPOINT ℹ
Ingresso € 15 Inclusa 1^ consumazione
Ampio Parcheggio nei dintorni
Cena e Aperitivi dalle 19:00
OPEN h 19:00 LIVE h 21:45
PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
drink&buffet

EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
... Scopri di piùScopri di meno

66 Interessati  ·  12 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Around Gershwin | Marcotulli Tommaso Paternesi

martedì 27 agosto, 2019 – 21:45 - martedì 27 agosto, 2019 – 23:50

Around Gershwin | Marcotulli Tommaso Paternesi

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA AROUND GERSHWIN Tommaso-Marcotulli-Paternesi Trio un Concerto di #GianicoloInJazz Dir.Art. Roberto Gatto 📅 27 AGOSTO H 21:45

ONSTAGE
Giovanni Tommaso c.basso
Rita Marcotulli piano
Alessandro Paternesi Official batteria


DESCRIZIONE Il repertorio si basa sulle composizioni originali di Giovanni Tommaso e 4 celebri standards di George Gershwin (But not for me,How long has this been going on,'S wonderful e Oh Lady be good) molto "rivisitati".
Questi arrangiamenti sono volutamente nello stile contemporaneo degli altri brani originali per dare omogeneita' a tutto il lavoro. I titoli di alcuni brani originali lasciano intendere il chiaro riferimento al patrimonio Gershwiniano, come "Un italiano a Parigi","Wintertime"e “Rotating rhythm”.
La musica si basa su strutture complesse sia armonicamente che ritmicamente,ma il grande interplay dei tre musicisti e le parti improvvisate rappresentano bene una loro ideale sintesi del percorso artistico che non vuole prescindere da quello che si difinisce "il linguaggio del jazz".


ℹ INFOPOINT ℹ
Ampio Parcheggio nei dintorni
Cena e Aperitivi dalle 19:00
OPEN h 19:00 LIVE h 21:45
PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
drink&buffet

EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
... Scopri di piùScopri di meno

125 Interessati  ·  8 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Antonello Salis & Egidio Marchitelli | Gianicolo in Jazz

martedì 03 settembre, 2019 – 21:45 - martedì 03 settembre, 2019 – 23:50

Antonello Salis & Egidio Marchitelli | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA ANTONELLO SALIS & EGIDIO MARCHITELLI un Concerto di #GianicoloInJazz Dir.Art. Roberto Gatto 📅 3SETTEMBRE H 21:45

ONSTAGE
Antonello Salis – piano, tastiere, fisarmonica
Egidio Marchitelli – Chitarra elettrica, laptop

credits foto : Riccardo Romagnoli

DESCRIZIONE
Tra il 2014 e il 2015 il Antonello Salis ed Egidio Marchitelli si trovarono sullo stesso palco in diverse occasioni e l'empatia artistica e umana che ne scaturì portò i due musicisti a una proficua collaborazione in duo. La peculiarità di questo progetto è basata sul diverso linguaggio con il quale i due esprimono la loro poetica: Antonello Salis non ha bisogno di presentazioni, è un musicista con uno stile personalissimo che lo pone nell'olimpo dei grandi del jazz, mentre Egidio Marchitelli, dotato di tecnica ed eleganza non comune, è un chitarrista “crossover “ e segue un'ideale parabola che partendo dal rock-blues di matrice zappiana ed hendrixiana, rivisita le composizioni fino a lambire sonorità più propriamente jazzistiche. Nei loro concerti l'improvvisazione si fa carezzevole e imprevedibile, graffiante e sinfonica, regalando agli spettatori piacevolissime sorprese, classici immortali e gioielli nascosti.

Luigi Onori, noto critico musicale, ha così recensito un loro recente concerto: «Celebrato nel nome di Frank Zappa e Jimi Hendrix, l’incontro tra i due artisti non si è in realtà basato sulla rivisitazione del repertorio dei due grandi chitarristi-compositori, anche se non sono mancate gustose ed irriverenti cover. Quello che ha ipnotizzato gli spettatori per circa due ore è stato l’incontro/scontro tra due poetiche e due filosofie del suono diverse ma aperte nella ricerca di terreni comuni, attente a riprendere e rilanciare suggerimenti melodici, ritmici, armonici, timbrici che provenivano – a volte come sussurri, altre come venti impetuosi – ora dal piano/tastiera/fisarmonica di Antonello Salis ed altre dalle chitarre elettriche (con “batteria” di effetti) di Egidio Marchitelli. (...).

La musica del duo è opera aperta o – per meglio dire – “action painting”: come i quadri di Jackson Pollock in cui il colore veniva colato, sparso e reso segno davanti agli spettatori, in una “diretta artistica” rischiosa e sfidante; così Antonello Salis ed Egidio Marchitelli hanno portato avanti la loro performance, aggiungendovi una dimensione ed un sapere di street-art, di graffito che può far pensare a Basquiat. (...). »

ℹ INFOPOINT ℹ
Ampio Parcheggio nei dintorni
Cena e Aperitivi dalle 19:00
OPEN h 19:00 LIVE h 21:45
PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
drink&buffet

EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
... Scopri di piùScopri di meno

142 Interessati  ·  37 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Roberto Gatto & Peter Bernstein | Gianicolo In Jazz

martedì 10 settembre, 2019 – 21:45 - martedì 10 settembre, 2019 – 23:30

Roberto Gatto & Peter Bernstein | Gianicolo In Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica 10 SETEMBRE 2019 PRESENTA Roberto Gatto & Peter Bernstein 4et per la rassegna #gianicoloinjazz Dir. Art. Roberto Gatto

ONSTAGE
Peter Bernstein chitarra
Alessandro Lanzoni piano
Roberto Gatto batteria


ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO € 15 Inclusa 1^ consumazione
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00 LIVE h.21:45
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp

DESCRIZIONE
Nato a New York nel 1967, Bernstein inizia a suonare il pianoforte all’età di 8 anni e a 13 passa alla chitarra, cimentandosi con lo strumento principalmente con un approccio a orecchio. In seguito studia jazz all’università di Rutgers con Ted Dunbar e Kenny Barron. Completa la sua laurea presso la New School di New York City dove ha modo di crescere notevolmente grazie ad uno dei suoi mentori, Jim Hall. Nel 1990, Hall chiede a Bernstein di esibirsi insieme a lui in un festival di chitarra jazz in cui sono in cartellone anche John Scofield e Pat Metheny (dando così origine ad un duo con cui spesso Peter si esibirà negli anni a venire): in questa occasione Peter viene notato da Lou Donaldson, con cui collaborerà a lungo. Negli anni ’90 Bernstein è all’avanguardia del jazz contemporaneo; nel corso della sua carriera si esibisce con Sonny Rollins, Joshua Redman, Melvin Rhyne, Bobby Hutcherson, Diana Krall, Larry Goldings, Bill Stewart, George Coleman, Jimmy Cobb, Lee Konitz, Roy Hargrove, Tom Harrell, Joe Lovano, Jack McDuff, Lonnie Smith, Eric Alexander, Brad Mehldau, Christian McBride e Mike LeDonne. Nel 2008 entra a far parte del Blue Note 7, settetto formato in onore del 70° anniversario della Blue Note Records. In quello stesso anno il gruppo registra l’album Mosaic. A proposito di Peter Bernstein il chitarrista Randy Napoleon ha dichiarato: …è il chitarrista jazz universalmente più rispettato e ammirato della sua generazione. Nel suo modo di suonare, si sentono echi dei celebri chitarristi del passato, con un’inconfondibile e fresca prospettiva. Nucleo essenziale della musica, ogni nota è trattata con amore e importanza estrema.
... Scopri di piùScopri di meno

261 Interessati  ·  15 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Double Bill Night - Buonfrate & Palermo | Gianicolo in Jazz

martedì 17 settembre, 2019 – 21:45 - martedì 17 settembre, 2019 – 23:50

Double Bill Night - Buonfrate & Palermo | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA Double Bill Night Pierluca Buonfrate 4tet "WORDS" e Eddy Palermo "Brasilian Jazz trio" un Concerto di #GianicoloInJazz Dir.Art. Roberto Gatto 📅 17 SETTEMBRE H 21:45

ONSTAGE [SET 1]
Pierluca Buonfrate voce
Ettore Carucci piano
Francesco Puglisi contrabbasso
John Arnold batteria

ONSTAGE [SET 2]
Eddy Palermo guitar
Pierpaolo Ranieri bass
Alessandro Marzi drums

DESCRIZIONE Pierluca Buonfrate - Artist page “Words” si ispira principalmente ad uno dei più grandi musicisti della storia, Miles Davis. Il nuovo progetto del crooner romano, arrangiato a 4 mani con Ettore Carucci, è improntato sulla scrittura di testi originali. Ogni brano o assolo di questo repertorio ha ispirato una storia da raccontare, trasformandosi in qualcosa di nuovo, che come protagonista ha appunto, le parole. Il metodo di composizione dei brani è anch’esso originale: molti sono composti attraverso la selezione di frammenti di assoli che, con l’aggiunta del testo, diventano nuove composizioni in stile contemporaneo. Non si tratta perciò di un classico “vocalese” ma di una elaborazione più profonda e complessa del fraseggio dei grandi del jazz.

Eddy Palermo Brazilian Jazz Trio, brasilian jazz interpretato dalla chitarra con riarrangiamenti originali di brani di grandi autori del Brasile, culla della musica. Una fusione tra linguaggio jazz e ritmi brasiliani che vanno dalla bossa al samba, al baiào,ecc.il tutto con swing rigorosamente brasileiro


ℹ INFOPOINT ℹ
Ampio Parcheggio nei dintorni
Cena e Aperitivi dalle 19:00
OPEN h 19:00 LIVE h 21:45
PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
drink&buffet

EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
... Scopri di piùScopri di meno

36 Interessati  ·  7 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

Non ci sono altri eventi

2018

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Girotto & Mangalavite | Gianicolo in Musica 2018

martedì 10 luglio, 2018 – 22:15 - mercoledì 11 luglio, 2018 – 23:30

Girotto & Mangalavite | Gianicolo in Musica 2018

Gianicolo in musica
Piazza Garibaldi
Rome,  00165 Mappa

Javier Girotto (sax) e Natalio Luis Mangalavite (piano) sono due musicisti dalla pluridecennale attività concertistica e didattica a livello internazionale.

Ultimamente, dopo aver lavorato in trio con Peppe Servillo, si sono trovati di nuovo insieme per realizzare e produrre un disco in duo: Estándars (2017). La parola ‘estándar’ è l’equivalente spagnolo del termine ‘standard’, utilizzato in contesto anglofono per indicare composizioni jazz di grande successo che, interpretate ed incise innumerevoli volte, sono divenute brani di repertorio, riconosciuti come patrimonio musicale comune. In Argentina e in America Latina, parallelamente, con ‘estándar’ ci si riferisce ad un insieme di canzoni e temi tradizionali del folklore autoctono, dai generi più disparati: zamba (una danza in tre tempi, ma assai diversa dalla samba brasiliana), chacarera (un’altra danza argentina di coppia che si balla in gruppo), chamamé (un genere proprio dell’Argentina settentrionale, di lontana origine europea), milonga (tipica della regione del Rio de la Plata), tango e candombe (dalle radici africane).

I due musicisti hanno dichiarato: “Siamo entrambi argentini e proveniamo dalla stessa città: Cordoba. Riproporre dunque in chiave jazzistica i ‘nostri’ standard ha significato per noi ripercorrere insieme alcune tappe fondamentali della nostra formazione e della nostra evoluzione artistica, partendo proprio dalle comuni origini ed esperienze. Con sole due eccezioni in realtà: il brano San Pedro en El Espinal, che è un tema classico colombiano, dedicato al nostro amico Alvaro Aterhotua e la celebre canzone di Armando Trovajoli Roma nun fa’ la stupida stasera, che rappresenta un omaggio alla nostra città di adozione, reinterpretato alla nostra maniera.

La seduta di registrazione del disco è stata effettuata in studio con del pubblico presente nella stessa stanza di ripresa. Una sorta di live in studio, in stile ‘buona la prima’, per mantenere il carattere spontaneo e qualche ‘perfetta’ imprecisione”.

Open act ore 20 "ZOTRIO"
Paolo Zou chitarra
Stefano Rossi basso
Alessio Baldelli batteria


Inizio concerto ore 22:15
Possibilita' di aperitivo o cena dalle ore 19:30

INFO: 331 7098854
... Scopri di piùScopri di meno

72 Interessati  ·  31 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Deidda feat Telesforo | Gianicolo in JAZZ

martedì 17 luglio, 2018 – 21:30 - martedì 17 luglio, 2018 – 23:30

Deidda feat Telesforo | Gianicolo in JAZZ

Gianicolo in musica
Piazza Garibaldi
Rome,  00165 Mappa

Gianicolo in musica PRESENTA Dario Deidda feat. Gege' Telesforo "MY FAVOURITE STRINGS" | #gianicoloinjazz direzione artistica di Roberto Gatto

ONSTAGE
Dario Deidda bass
SPECIAL GUEST Gege' Telesforo vocal & percussions
Marco De Gennaro, piano&keys
Stefano Costanzo drums

* Open act ore 20 Vittorio Solimene Quartet

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp

DESCRIZIONE DEL PROGETTO: “My Favourite Strings” è il titolo del nuovo, sorprendente album di Dario Deidda, prodotto da GeGè Telesforo. I due amici, dopo la pubblicazione di “3 From The Ghetto” del 2002, si ritrovano nel GrooveMaster Studio con l’ingegnere del suono Riccardo Bomarsi, per realizzare in solitudine un album che conferma l’arte e il talento di un campione di Musica come Dario Deidda, contrabbassista di rara preparazione e sensibilità, stimato nel mondo come virtuoso e geniale innovatore del basso elettrico.

Il suono dei 9 brani che compongono “My Favourite Strings” è caratterizzato dallo scarno tappeto ritmico creato dalle essenziali percussioni di GeGè, sul quale Dario disegna, con i suoi strumenti, tutto l’impianto melodico e armonico di questo progetto più unico che raro.
Il repertorio che spazia dallo stile “manuche” di Bye Bye Blues, passando per lo swing irresistibile di AirMail Special di Benny Goodman, fino al groove ipnotico di un nuovo arrangiamento di Freedom Jazz Dance, sarà proposto dal vivo con un concerto speciale, elegante, innovativo, carico di passione e di valori umani ed artistici.
... Scopri di piùScopri di meno

36 Interessati  ·  16 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Rosario Giuliani 4tet | Gianicolo in JAZZ

martedì 24 luglio, 2018 – 21:30 - martedì 24 luglio, 2018 – 23:30

Rosario Giuliani 4tet | Gianicolo in JAZZ

Gianicolo in musica
Piazza Garibaldi
Rome,  00165 Mappa

Gianicolo in musica PRESENTA Rosario Giuliani “THE HIDDEN SIDE” | #gianicoloinjazz direzione artistica di Roberto Gatto

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp

ONSTAGE
Rosario Giuliani – sax
Alessandro Lanzoni – piano
Jacopo Ferrazza – contrabbasso
Fabrizio Sferra Official – batteria
*
Open act "Medina" 4tet alle 20
Valentina Ramunno piano e voce
Luca Bellanova chitarra
Riccardo Alexander basso
Luca Taurmino batteria

DESCRIZIONE
A sfogliare le pagine di un dizionario, la voce “nascosto” non regala particolari emozioni, o sorprese, o significati (appunto) appartati, solitari, desueti.
Il senso, però, che al termine vuol attribuire Rosario Giuliani con questo suo nuovo, emozionante, lavoro, va al di là delle convenzioni, e delle attese. Perché la parte che viene sottratta alla vista, il lato oscuro al quale, lungo tutto l’arco del disco, il sassofonista allude, è qualcosa d’altro.
Arriva, cioè, da un’epifania, dalla manifestazione di un nuovo orizzonte, dall’aprirsi – improvviso – di nuove prospettive. Dallo sbocciare di pratiche della creazione, della visione, e dell’ascolto alle quali Giuliani si è avvicinato con la cautela di chi è abituato a soppesare ogni gesto, ma con la curiosità che rende grande un’artista, costringendolo quasi a una curiosità febbrile e spasmodica verso mondi e orizzonti lontani.

L’epifania è la scoperta, elementare e semplice, di un’idea musicale appartata, fatta di ragionamenti ai quali il musicista pontino non era prossimo, ma dentro la quale si è proiettato senza schermi, o corazze. Partecipando a una registrazione di Paolo Damiani, si è materializzato l’incontro – l’epifania, appunto – con una musica diversa, che forse rappresentava la parte nascosta di quella che Giuliani aveva sempre frequentato e scritto. Un impianto dentro il quale far muovere le idee, i suoni e i ritmi come pedine di un risiko dell’anima, in cui gli spazi non si occupano ma si controllano, in cui la strategia non è vincere, ma abbandonarsi al piacere del canto sospeso, del gesto accennato, dell’alea.

Come conciliare, dunque, questa diversa prospettiva dentro un quadro di riferimento – emotivo prima che musicale – del tutto nuovo? Come trovare i tratti comuni per identificare sia il percorso regolare che l’imprevista deviazione? Sta tutto qui il (gioco di) prestigio che Rosario Giuliani estrae dal cilindro: non un trucco, sia chiaro, e neanche un’illusione, quanto piuttosto la creazione ex novo di un sistema di significati debordante, affrontata senza pudore, cercando oltre le consuetudini la parte nascosta di qualcosa che si è sempre visto parzialmente, di cui non si è talvolta avuta la capacità di guardare oltre, o attraverso.

Tradurre in musica una simile congerie di sensi non era facile. Per farlo, Giuliani ha dapprima inventato un suono, una cubatura timbrica, un sostegno sonico capace di essere elastico e cedevole al tempo stesso: resiliente. La presenza del violoncello e dell’arpa – nelle mani, rispettivamente, di Paolo Damiani e Marcella Carboni – è solo un indizio; la prova del ragionamento è nella scelta della sezione ritmica, costruita con altrettanta geniale lungimiranza, e ottenuta alchemicamente contrapponendo il più immaginifico, icastico e visuale dei batteristi italiani, Fabrizio Sferra, al giovanissimo pianista Alessandro Lanzoni, dal timbro ossimoricamente brillante e pensoso, e all’eclettico Luca Fattorini, a suo agio sia con lo strumento elettrico che col contrabbasso.

Sistemato il presupposto timbrico, Giuliani ha composto musiche che sorprenderanno l’abituale ascoltatore, abituato forse a un jazz più muscolare, energico e vibrante. Ragionando sugli spazi, il sassofonista ha esplorato un versante diverso e pieno di promesse, sperimentando forme e vuoti, lavorando su ritmi e armonie, così come sulla loro assenza. Un affresco emozionale, dentro il quale il rischio, il gioco, l’alea e la poesia abitano con le stesse credenziali.

Per un progetto così personale, quasi privato, Giuliani non si è limitato a comporre: ha anche immaginato una sorta di musica a programma. I titoli del disco alludono a molte delle cose con le quali perdiamo contatto: la forza dell’amore, la magia dei colori, una voce ascoltata e forse dimenticata, il cielo la luna e le stelle. Ogni brano è l’invito a guardare, osservare, cercare, se è il caso, la parte nascosta delle cose, i sensi più riparati, i lati invisibili. A non fermarsi all’apparenza.

Tutti, tranne l’ultimo. Tamburo, infatti, è dedicato a Marco Tamburini. Ma sappiamo che Marco non se n’è andato, come tutti credono. Semplicemente, da qualche parte, si è nascosto.
... Scopri di piùScopri di meno

78 Interessati  ·  17 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Roberto Gatto 'Perfectrio' | Gianicolo in Jazz

martedì 31 luglio, 2018 – 20:00 - martedì 31 luglio, 2018 – 23:00

Roberto Gatto 'Perfectrio' | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica
Piazza Garibaldi
Rome,  00165 Mappa

Gianicolo in musica PRESENTA "PerfectTrio" | #gianicoloinjazz direzione artistica di Roberto Gatto

ONSTAGE
Roberto Gatto (drums)
Alfonso Santimone (piano fender rhodes)
Pierpaolo Ranieri (electric bass)

* Open act “Beat4tet” A CURA DEL Saint Louis College of Music

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp

DESCRIZIONE
“Una formazione veramente speciale. Ha colpito soprattutto la caratura dell’improvvisazione (a ben vedere quanto è difficile oggi ascoltarne di autentica); una concentrata ricerca di vari gradi di tensione e di diversi mood è stata espressa istantaneamente dai tre, tutti bravissimi: oltre al leader, Alfonso Santimone alle tastiere e Pierpaolo Ranieri al basso elettrico, tutti anche abili manovratori di effetti elettronici. Situazioni puntillistiche o rumoristiche sono cresciute gradualmente per sfociare nei temi di vari autori, esposti mai pedissequamente ma in modo obliquo e armoni camente deformato” Libero Farnè, Allaboutjazz.com, 2013

Nel corso di una lunga e fortunata carriera che lo ha portato al vertice del jazz Italiano, del quale è uno dei musicisti più rappresentativi, Roberto Gatto ha iniziato a spostarsi dal ruolo di sideman di lusso a quello di leader, creando una serie di gruppi che, c’era da aspettarselo, hanno raccolto sempre un immediato successo. Senza smettere di arricchire un curriculum di collaborazioni nel quale spiccano i nomi di Johnny Griffin, George Coleman, Curtis Fuller, Joe Zawinul, Pat Metheny, oltre che i principali musicisti Italiani, ora Roberto vive fra Roma e New York e coltiva innanzitutto la propria musica. Dopo una serie di situazioni più legate alla tradizione jazzistica (come gli omaggi in quintetto a Miles Davis e Shelly Manne), si rivolge ora a esplorare nuove sonorità, richiamando alla memoria un suo altro recente progetto che ripercorreva il repertorio del progressive rock.

Senza dimenticare il legame con la tradizione, questo trio si muove all’insegna della sperimentazione legata alle nuove sonorità e conduce il pubblico nel mondo dell’elettronica e dell’improvvisazione, dando vita ad una performance multiforme. Momenti di grande energia e groove si alternano a momenti di alto lirismo e sonorità progressive. Il suono del trio è connotato dal piano Fender, dai synth analogici, dai loops, dall’utilizzo di live electronics da parte di tutti e tre. Roberto Gatto ha dato a questo gruppo il nome di “trio perfetto”, a indicare la formazione in cui attualmente si trova più a suo agio e che gli permette di suonare tutta la musica in assoluta libertà.

I compagni di palco del leader batterista sono il pianista e tastierista Alfonso Santimone, uno dei più intraprendenti e creativi musicisti in attività, e Pierpaolo Ranieri al basso elettrico, un giovane straordinario strumentista attento conoscitore delle nuove tendenze.

BIOs

Roberto Gatto Nato a Roma il 6 ottobre 1958, il suo debutto professionale risale al 1975 con il Trio di Roma (Danilo Rea, Enzo Pietropaoli) e da allora ha suonato in tutta Europa e nel mondo con i suoi gruppi e a fianco di artisti internazionali. Oltre ad una ricerca timbrica raffinata e a una tecnica esecutiva perfetta, i gruppi a suo nome sono caratterizzati dal calore tipico della cultura Mediterranea; questo rende senza dubbio Roberto Gatto uno dei più interessanti batteristi e compositori in Europa e nel mondo. E’ sicuramente il più rinomato batterista Italiano all’estero e vanta importanti partnerships con artisti del mondo del jazz e non solo.

Numerose sono le sue collaborazioni come sideman: Chet Baker, Freddy Hubbard, Lester Bowie, Gato Barbieri, Kenny Wheeler, Randy Brecker, Enrico Rava, Ivan Lins, Vince Mendoza, Kurt Rosenwinkel, Joey Calderazzo, Bob Berg, Steve Lacy, Johnny Griffin, George Coleman, Dave Liebman, Phil Woods, James Moody, Steve Grossman, Lee Konitz, Barney Wilen, Ronnie Cuber, Sal Nastico, Michael Brecker, Jed Levy, George Garzone, Tony Scott, Paul Jeffrey, Bill Smith, Joe Lovano, Curtis Fuller, Kay Winding, Albert Mangeldorff, Cedar Walton, Tommy Flanagan, Kenny Kirkland, Stefano Bollani, Mal Waldron, Ben Sidran, Enrico Pieranunzi, Dave Kikosky, Franco D’Andrea, John Scofield, John Abercrombie, Billy Cobham, Bobby Hutcherson, Didier Lockwood, Richard Galliano, Christian Escoude, Joe Zawinul, Bireli Lagrene, Palle Danielsonn, Scott Colley, Eddie Gomez, Giovanni Tommaso, Paolo Damiani, Emmanuel Bex, Pat Metheny, Adam Rogers, Rita Marcotulli, Niels Henning Pedersen, Mark Turner, Lew Tabackin, Chris Potter, Mike Moreno, Dado Moroni.

Come leader ha registrato molti album: Notes, Fare, Luna, Jungle Three, Improvvisi, Sing

Sing Sing, Roberto Gatto plays Rugantino, Deep, Traps, Gatto-Stefano Bollani Gershwin and more, A Tribute to Miles Davis Quintet, Omaggio al Progressive, The Music Next Door, Roberto Gatto Lysergic Band, Remebering Shelly.

Nel corso degli anni ha composto musica per il cinema, in particolare insieme a Maurizio Giammarco la colonna sonora di “Nudo di donna” per la regia di Nino Manfredi, e, in collaborazione con Battista Lena, le colonne sonore di “Mignon e Partita”, che ha ottenuto cinque David di Donatello, “Verso Sera” e “Il grande cocomero”, tutti diretti da Francesca Archibugi.

Nel 1983 è stato eletto il primo batterista Italiano dal sondaggio della rivista mensile Fare Musica. Nel 1983 e nel 1987 con il gruppo Lingomania ha vinto il referendum Top Jazz della rivista Musica Jazz nella categoria miglior gruppo. Nel 1988, 1989, 1990 è stato al primo posto della categoria batteristi dei “vostri preferiti” di Guitar Club. Nel 2007, 2009 e 2010 è stato votato come il miglior batterista dal referendum Top Jazz della rivista Musica Jazz.. Nel 1993 ha realizzato due video didattici “Batteria vol. 1 e 2′′. E ‘stato il direttore artistico di Jazz in progress presso il Teatro dell’Angelo a Roma. Per oltre dodici anni ha insegnato batteria e musica d’insieme presso i seminari di Siena Jazz. Ha frequentato il Conservatorio di Santa Cecilia a Roma e il Conservatorio de L’Aquila. E’ titolare della cattedra di batteria jazz al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma.

Alfonso Santimone è nato a Ferrara e durante gli anni ’90 è stato membro stabile del quintetto di Giulio Capiozzo. Ha suonato e collaborato in Italia e in Europa con, tra gli altri, Harold Land, Robert Wyatt, Gorge Cables, Jimmy Owens, Tony Scott, Bruce Forman, John Clark. Come compositore e arrangiatore scrive musica per opere teatrali, video e multimedia. Collabora da vari anni a molteplici progetti di musica sperimentale, elettronica e improvvisata, e ha partecipato a diversi lavori discografici come compositore e performer.

Pierpaolo Ranieri bassista e contrabbassista, ha collaborato o collabora attualmente in ambito jazz e pop con i seguenti musicisti e artisti: Paola Turci, Marina Rei, Carmen Consoli, Massimo Ranieri, Giorgia, Teresa De Sio, Bungaro, Paolo Di Sabatino trio con Antonella Ruggiero, Mike Stern, Kurt Rosenwinkel, Greg Howe, Bop Mintzer, Bob Franceschini, Paul Gilbert, Robin Eubkans, Joy Garrison, e molti altri.

LIVE REVIEWS

Un trio perfetto. Nomen omen, avrebbero detto gli antichi romani. Alla Casa del Jazz Roberto Gatto ha dato vita, insieme ad Alfonso Santimone e Pierpaolo Ranieri, ad un concerto che non possiamo non dire perfetto. Perfetto per collocazione musicale, a cavallo tra sperimentazione, improvvisazione e tradizione; perfetto per esecuzione, squilibrata quanto basta per dare il senso del volo di un acrobata senza rete, e al tempo stesso equilibrata sotto il profilo tecnico e del controllo del proprio strumento da parte di tutti i musicisti. - Maurizio Alvino, jazzaroma.wordpress.com

Il PerfecTrio ha dimostrato una compattezza e un’identità spiccate. La coesione raggiunta fra il leader e i suoi partner (il granitico Pierpaolo Ranieri e l’immaginifico Alfonso Santimone) ha perseguito un jazz di qualità e senza tempo nella sua impostazione esuberante e declamatoria. Un repertorio composito, che a fianco di original ha incluso classici di Ellington, di Monk e il contemplativo “Mood” di Ron Carter – Miles Davis, ha visto un trattamento che ha alternato evanescenti, reiterati orientalismi a esplicite progressioni di un aggiornato funky-fusion. - Libero Farnè, allaboutjazz.com

Il PerfecTrio di Roberto Gatto (con Alfonso Santimone pianoforte, piano elettrico ed elettronica e Pierpaolo Ranieri basso elettrico), del quale prossimamente uscirà un cd per l’etichetta Parco della Musica, ha giocato magistralmente sulla contrapposizione tra suoni acustici e suoni elettronici, tra brani totalmente improvvisati, classici rivisitati, composizioni di Monk ed echi frippiani. L’equilibrio fra i tre è mirabile: la fertile e feconda batteria di Gatto è libera di creare grazie alla solida struttura ritmico-armonica del basso e agli effetti elettronici pilotati da lui e dal pianista, mentre quest’ultimo si conferma come una delle più lucide intelligenze musicali del panorama italiano per inventiva, fantasia, solida tecnica e creatività. Enzo Fugaldi, jazzitalia.net
... Scopri di piùScopri di meno

59 Interessati  ·  16 going
Roberto Gatto Perfectrio | Gianicolo in Musica 2018

martedì 31 luglio, 2018 – 21:30 - martedì 31 luglio, 2018 – 23:30

Roberto Gatto Perfectrio | Gianicolo in Musica 2018

Gianicolo in musica
Piazza Garibaldi
Rome,  00165 Mappa

PERFECTRIO

Roberto Gatto (drums)
Alfonso Santimone (piano fender rhodes)
Pierpaolo Ranieri (electric bass)

"Una formazione veramente speciale. Ha colpito soprattutto la caratura dell'improvvisazione (a ben vedere quanto è difficile oggi ascoltarne di autentica); una concentrata ricerca di vari gradi di tensione e di diversi mood è stata espressa istantaneamente dai tre, tutti bravissimi: oltre al leader, Alfonso Santimone alle tastiere e Pierpaolo Ranieri al basso elettrico, tutti anche abili manovratori di effetti elettronici. Situazioni puntillistiche o rumoristiche sono cresciute gradualmente per sfociare nei temi di vari autori, esposti mai pedissequamente ma in modo obliquo e armoni camente deformato" Libero Farnè, Allaboutjazz.com, 2013

Nel corso di una lunga e fortunata carriera che lo ha portato al vertice del jazz Italiano, del quale è uno dei musicisti più rappresentativi, Roberto Gatto ha iniziato a spostarsi dal ruolo di sideman di lusso a quello di leader, creando una serie di gruppi che, c'era da aspettarselo, hanno raccolto sempre un immediato successo.�Senza smettere di arricchire un curriculum di collaborazioni nel quale spiccano i nomi di Johnny Griffin, George Coleman, Curtis Fuller, Joe Zawinul, Pat Metheny, oltre che i principali musicisti Italiani, ora Roberto vive fra Roma e New York e coltiva innanzitutto la propria musica. Dopo una serie di situazioni più legate alla

tradizione jazzistica (come gli omaggi in quintetto a Miles Davis e Shelly Manne), si rivolge ora a esplorare nuove sonorità, richiamando alla memoria un suo altro recente progetto che ripercorreva il repertorio del progressive rock.

Senza dimenticare il legame con la tradizione, questo trio si muove all’insegna della sperimentazione legata alle nuove sonorità e conduce il pubblico nel mondo dell’elettronica e dell’improvvisazione, dando vita ad una performance multiforme. Momenti di grande energia e groove si alternano a momenti di alto lirismo e sonorità progressive. Il suono del trio è connotato dal piano Fender, dai synth analogici, dai loops, dall’utilizzo di live electronics da parte di tutti e tre. Roberto Gatto ha dato a questo gruppo il nome di "trio perfetto", a indicare la formazione in cui attualmente si trova più a suo agio e che gli permette di suonare tutta la musica in assoluta libertà.

I compagni di palco del leader batterista sono il pianista e tastierista Alfonso Santimone, uno dei più intraprendenti e creativi musicisti in attività, e Pierpaolo Ranieri al basso elettrico, un giovane straordinario strumentista attento conoscitore delle nuove tendenze.

BIOs

Roberto Gatto Nato a Roma il 6 ottobre 1958, il suo debutto professionale risale al 1975 con il Trio di Roma (Danilo Rea, Enzo Pietropaoli) e da allora ha suonato in tutta Europa e nel mondo con i suoi gruppi e a fianco di artisti internazionali. Oltre ad una ricerca timbrica raffinata e a una tecnica esecutiva perfetta, i gruppi a suo nome sono caratterizzati dal calore tipico della cultura Mediterranea; questo rende senza dubbio Roberto Gatto uno dei più interessanti batteristi e compositori in Europa e nel mondo. E’ sicuramente il più rinomato batterista Italiano all’estero e vanta importanti partnerships con artisti del mondo del jazz e non solo.

Numerose sono le sue collaborazioni come sideman: Chet Baker, Freddy Hubbard, Lester Bowie, Gato Barbieri, Kenny Wheeler, Randy Brecker, Enrico Rava, Ivan Lins, Vince Mendoza, Kurt Rosenwinkel, Joey Calderazzo, Bob Berg, Steve Lacy, Johnny Griffin, George Coleman, Dave Liebman, Phil Woods, James Moody, Steve Grossman, Lee Konitz, Barney Wilen, Ronnie Cuber, Sal Nastico, Michael Brecker, Jed Levy, George Garzone, Tony Scott, Paul Jeffrey, Bill Smith, Joe Lovano, Curtis Fuller, Kay Winding, Albert Mangeldorff, Cedar Walton, Tommy Flanagan, Kenny Kirkland, Stefano Bollani, Mal Waldron, Ben Sidran, Enrico Pieranunzi, Dave Kikosky, Franco D’Andrea, John Scofield, John Abercrombie, Billy Cobham, Bobby Hutcherson, Didier Lockwood, Richard Galliano, Christian Escoude, Joe Zawinul, Bireli Lagrene, Palle Danielsonn, Scott Colley, Eddie Gomez, Giovanni Tommaso, Paolo Damiani, Emmanuel Bex, Pat Metheny, Adam Rogers, Rita Marcotulli, Niels Henning Pedersen, Mark Turner, Lew Tabackin, Chris Potter, Mike Moreno, Dado Moroni.

Come leader ha registrato molti album: Notes, Fare, Luna, Jungle Three, Improvvisi, Sing

Sing Sing, Roberto Gatto plays Rugantino, Deep, Traps, Gatto-Stefano Bollani Gershwin and more, A Tribute to Miles Davis Quintet, Omaggio al Progressive, The Music Next Door, Roberto Gatto Lysergic Band, Remebering Shelly.

Nel corso degli anni ha composto musica per il cinema, in particolare insieme a Maurizio Giammarco la colonna sonora di “Nudo di donna” per la regia di Nino Manfredi, e, in collaborazione con Battista Lena, le colonne sonore di “Mignon e Partita”, che ha ottenuto cinque David di Donatello, “Verso Sera” e “Il grande cocomero”, tutti diretti da Francesca Archibugi.

Nel 1983 è stato eletto il primo batterista Italiano dal sondaggio della rivista mensile Fare Musica. Nel 1983 e nel 1987 con il gruppo Lingomania ha vinto il referendum Top Jazz della rivista Musica Jazz nella categoria miglior gruppo. Nel 1988, 1989, 1990 è stato al primo posto della categoria batteristi dei “vostri preferiti” di Guitar Club. Nel 2007, 2009 e 2010 è stato votato come il miglior batterista dal referendum Top Jazz della rivista Musica Jazz.. Nel 1993 ha realizzato due video didattici “Batteria vol. 1 e 2′′. E ‘stato il direttore artistico di Jazz in progress presso il Teatro dell’Angelo a Roma. Per oltre dodici anni ha insegnato batteria e musica d’insieme presso i seminari di Siena Jazz. Ha frequentato il Conservatorio di Santa Cecilia a Roma e il Conservatorio de L’Aquila. E’ titolare della cattedra di batteria jazz al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma.

Alfonso Santimone è nato a Ferrara e durante gli anni '90 è stato membro stabile del quintetto di Giulio Capiozzo. Ha suonato e collaborato in Italia e in Europa con, tra gli altri, Harold Land, Robert Wyatt, Gorge Cables, Jimmy Owens, Tony Scott, Bruce Forman, John Clark. Come compositore e arrangiatore scrive musica per opere teatrali, video e multimedia. Collabora da vari anni a molteplici progetti di musica sperimentale, elettronica e improvvisata, e ha partecipato a diversi lavori discografici come compositore e performer.

Pierpaolo Ranieri bassista e contrabbassista, ha collaborato o collabora attualmente in ambito jazz e pop con i seguenti musicisti e artisti: Paola Turci, Marina Rei, Carmen Consoli, Massimo Ranieri, Giorgia, Teresa De Sio, Bungaro, Paolo Di Sabatino trio con Antonella Ruggiero, Mike Stern, Kurt Rosenwinkel, Greg Howe, Bop Mintzer, Bob Franceschini, Paul Gilbert, Robin Eubkans, Joy Garrison, e molti altri.

LIVE REVIEWS

Un trio perfetto. Nomen omen, avrebbero detto gli antichi romani. Alla Casa del�Jazz Roberto Gatto ha dato vita, insieme ad Alfonso Santimone e Pierpaolo Ranieri, ad un

concerto che non possiamo non dire perfetto. Perfetto per collocazione musicale, a cavallo tra sperimentazione, improvvisazione e tradizione; perfetto per esecuzione, squilibrata quanto basta per dare il senso del volo di un acrobata senza rete, e al tempo stesso equilibrata sotto il profilo tecnico e del controllo del proprio strumento da parte di tutti i musicisti.

Maurizio Alvino, jazzaroma.wordpress.com

Il PerfecTrio ha dimostrato una compattezza e un'identità spiccate. La coesione raggiunta fra il leader e i suoi partner (il granitico Pierpaolo Ranieri e l'immaginifico Alfonso Santimone) ha perseguito un jazz di qualità e senza tempo nella sua impostazione esuberante e declamatoria. Un repertorio composito, che a fianco di original ha incluso classici di Ellington, di Monk e il contemplativo "Mood" di Ron Carter - Miles Davis, ha visto un trattamento che ha alternato evanescenti, reiterati orientalismi a esplicite progressioni di un aggiornato funky-fusion.�Libero Farnè, allaboutjazz.com

Il PerfecTrio di Roberto Gatto (con Alfonso Santimone pianoforte, piano elettrico ed elettronica e Pierpaolo Ranieri basso elettrico), del quale prossimamente uscirà un cd per

l'etichetta Parco della Musica, ha giocato magistralmente sulla contrapposizione tra suoni acustici e suoni elettronici, tra brani totalmente improvvisati, classici rivisitati, composizioni di Monk ed echi frippiani. L'equilibrio fra i tre è mirabile: la fertile e feconda batteria di Gatto è libera di creare grazie alla solida struttura ritmico-armonica del basso e agli effetti elettronici pilotati da lui e dal pianista, mentre quest'ultimo si conferma come una delle più lucide intelligenze musicali del panorama italiano per inventiva, fantasia, solida tecnica e creatività. Enzo Fugaldi, jazzitalia.net

Open act "Beat4tet"

Inizio ore concerto ore 21:30
Possibilita' di apericena e cena servita dalle ore 19:00

Info prenotazioni: 3317098854
... Scopri di piùScopri di meno

30 Interessati  ·  5 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Tandem - Fabrizio Bosso & J.O Mazzariello | Gianicolo in JAZZ

martedì 07 agosto, 2018 – 20:30 - martedì 07 agosto, 2018 – 23:30

Tandem - Fabrizio Bosso & J.O Mazzariello | Gianicolo in JAZZ

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA TANDEM Fabrizio Bosso & Julian Oliver Mazzariello Pianist | #gianicoloinjazz direzione artistica di Roberto Gatto

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp

ONSTAGE
Fabrizio Bosso tromba
Julian Oliver Mazzariello Pianist Piano

DESCRIZIONE
Ci sono due modi di fare le cose insieme: perseguire due strade parallele che portano alla stessa meta, oppure pedalare all’unisono. Quest’ultima è la scelta che hanno fatto Fabrizio Bosso e Julian Oliver Mazzariello e l’album “Tandem” è l’approdo naturale di un rapporto artistico già rodato, di un’unione iniziata sul palco ma che trascende le regole delle classiche collaborazioni.

Bosso e Mazzariello si incontrano nella primissima formazione degli High Five, una "All Stars" di giovani talenti del firmamento jazzistico italiano. Da quel giorno li lega un’amicizia complice che li fa mettere naturalmente a disposizione della stessa passione per la musica e della sperimentazione tra generi.

“Tandem” racconta lo stesso spirito di condivisione che i due trovano sul palco e nella vita, interpretando grandi canzoni e temi della musica internazionale, senza distinzione di genere: da "Oh Lady Be Good" di George Gershwin a "Luiza" di Antonio Carlos Jobim, dall’omaggio al grande Michel Legrand in una versione di "Windmills of your Mind", al tema di "Taxi Driver" di Bernard Herrmann, brani che confermano nuovamente, dopo l’interpretazione di Nuovo Cinema Paradiso, l’omaggio a Nino Rota e la sonorizzazione de Il Sorpasso, la fascinazione di Fabrizio per il mondo del cinema.
Spazio anche ai brani originali con Wide Green Eyes e Dizzy's Blues di Fabrizio Bosso e Goodness Gracous di Julian Oliver Mazzariello.

Nell’album, uscito nel 2014 per la Verve/Universal, partecipano anche due ospiti eccellenti. Fabio Concato interpreta la sua celebre Gigi dove la tromba di Bosso e il piano di Mazzariello si fanno più lievi, come ad accompagnare, con discrezione, un testo importante che racconta un padre attraverso parole in cui ognuno può ritrovare la propria espressione del rapporto con un genitore.

Fiorella Mannoia invece è stata invitata a cantare, per la prima volta, il classico di Trovajoli-Garinei-Giovannini Roma nun fa la stupida stasera: una voce elegante al servizio di uno dei celebri brani della tradizione romanesca.
... Scopri di piùScopri di meno

139 Interessati  ·  32 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Andrea Molinari 51 | Gianicolo in Jazz

martedì 14 agosto, 2018 – 20:00 - martedì 14 agosto, 2018 – 23:00

Andrea Molinari 51 | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA Andrea Molinari "51" | QUATTRO INCREDIBILI GIOVANI TALENTI DEL JAZZ! Per la rassegna #gianicoloinjazz direzione artistica di Roberto Gatto

Open act "Rhana Trio" a cura del Saint Louis College of Music

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO AGLI SPETTACOLI GRATUITO
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
1^ consumazione €10/ drink €15/ drink&buffet
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp

ONSTAGE
Andrea Molinari – chitarra
Enrico Zanisi Official – piano
Matteo Bortone Music – contrabbasso
Enrico Morello – batteria

DESCRIZONE
Provenienti da esperienze formative diverse, Andrea Molinari, Enrico Zanisi, Matteo Bortone e Enrico Morello condividono prospettive musicali comuni e si influenzano a vicenda nella definizione di nuovi orizzonti sonori. Senza rinunciare ad attingere al prezioso bacino della tradizione del Jazz d’oltreoceano, il quartetto propone una selezione di brani originali ed arrangiamenti di standard inclusi in un lavoro discografico di prossima uscita.
... Scopri di piùScopri di meno

40 Interessati  ·  7 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Roberto Gatto ft Peter Bernstein con Deidda/Lanzoni

martedì 21 agosto, 2018 – 20:00 - martedì 21 agosto, 2018 – 23:00

Roberto Gatto ft Peter Bernstein con Deidda/Lanzoni

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA ROBERTO GATTO SPECIAL GUEST Peter Bernstein | per la rassegna #gianicoloinjazz direzione artistica di Roberto Gatto

#OpenAct Vittorio Solimene 4et a cura del Saint Louis College of Music

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO AGLI SPETTACOLI GRATUITO
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
1^ consumazione €10/ drink €15/ drink&buffet
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp
ONSTAGE
Peter Bernstein chitarra
Dario Deidda basso
Alessandro Lanzoni piano
Roberto Gattoo batteria

DESCRIZIONE
Nato a New York nel 1967, Bernstein inizia a suonare il pianoforte all’età di 8 anni e a 13 passa alla chitarra, cimentandosi con lo strumento principalmente con un approccio a orecchio. In seguito studia jazz all’università di Rutgers con Ted Dunbar e Kenny Barron. Completa la sua laurea presso la New School di New York City dove ha modo di crescere notevolmente grazie ad uno dei suoi mentori, Jim Hall. Nel 1990, Hall chiede a Bernstein di esibirsi insieme a lui in un festival di chitarra jazz in cui sono in cartellone anche John Scofield e Pat Metheny (dando così origine ad un duo con cui spesso Peter si esibirà negli anni a venire): in questa occasione Peter viene notato da Lou Donaldson, con cui collaborerà a lungo. Negli anni ’90 Bernstein è all’avanguardia del jazz contemporaneo; nel corso della sua carriera si esibisce con Sonny Rollins, Joshua Redman, Melvin Rhyne, Bobby Hutcherson, Diana Krall, Larry Goldings, Bill Stewart, George Coleman, Jimmy Cobb, Lee Konitz, Roy Hargrove, Tom Harrell, Joe Lovano, Jack McDuff, Lonnie Smith, Eric Alexander, Brad Mehldau, Christian McBride e Mike LeDonne. Nel 2008 entra a far parte del Blue Note 7, settetto formato in onore del 70° anniversario della Blue Note Records. In quello stesso anno il gruppo registra l’album Mosaic. A proposito di Peter Bernstein il chitarrista Randy Napoleon ha dichiarato: …è il chitarrista jazz universalmente più rispettato e ammirato della sua generazione. Nel suo modo di suonare, si sentono echi dei celebri chitarristi del passato, con un’inconfondibile e fresca prospettiva. Nucleo essenziale della musica, ogni nota è trattata con amore e importanza estrema.

Open act Vittorio Solimene Quartet
... Scopri di piùScopri di meno

182 Interessati  ·  42 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Alice Ricciardi 'Dancing in the dark' | Gianicolo in Jazz

martedì 28 agosto, 2018 – 20:00 - martedì 28 agosto, 2018 – 23:50

Alice Ricciardi 'Dancing in the dark' | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA Alice Ricciardi “DANCING IN THE DARK” | per la rassegna #gianicoloinjazz direzione artistica di Roberto Gatto. Una delle voci femminili più significanti ed intense del jazz contemporaneo

#OpenAct Guido della Gatta Trio a cura del Saint Louis College of Music

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO AGLI SPETTACOLI GRATUITO
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
1^ consumazione €10/ drink €15/ drink&buffet
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp

ONSTAGE
Alice Ricciardi voce
Pietro Lussu piano
Vincenzo Florio contrabbasso
Carlo Battisti batteria

DICONO DI LEI
“A master phraser with a fresh point of view, Ricciardi is alternately surrealistic and swinging” – Ted Panken (DownBeat Magazine USA – December 2017)

“Ho sempre amato le voci femminili: Jeanne Lee, Abbey Lincoln, Mahalia Jackson, Chris Connor, Christine Correa, Sara Serpa, Alice Ricciardi” – Ran Blake pianista / compositore / MacArthur Genius Grant 1988
... Scopri di piùScopri di meno

47 Interessati  ·  11 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Maurizio Giammarco Syncotribe | Gianicolo in Jazz

martedì 04 settembre, 2018 – 20:00 - martedì 04 settembre, 2018 – 23:00

Maurizio Giammarco Syncotribe | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA Maurizio Giammarco SYNCOTRIBE “So To Speak” | per la rassegna #gianicoloinjazz Direzione Artistica di Roberto Gatto

ONSTAGE
Maurizio Giammarco: sassofoni
Luca Mannutza: organo
Enrico Morello: batteria

Opening act MEDINA quartet a cura del Saint Louis College of Music

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO AGLI SPETTACOLI GRATUITO
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 20:00
📍 🎶️ OPEN h 20:00 LIVE h.22:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
1^ consumazione €10/ drink €15/ drink&buffet
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp

Syncotribe rimodula i parametri dell’organ-trio grazie al filtro compositivo del sassofonista e leader Maurizio Giammarco, autore di un repertorio che si discosta dagli usuali stereotipi di questo tipo di formazione. Come si ascolta in “So To Speak”, esordio discografico del gruppo, la musica di Syncotribe, pur prendendo idealmente spunto da quella tradizione, si muove in un panorama sonoro più autonomo, trasversale e contemporaneo, in cui emerge un fondamentale gioco sinergico fra le premesse strutturali dei brani e l’elaborazione estemporanea dei performers. La musica di Syncotribe ha un occhio sul presente, ma il suo sguardo mantiene un giusto equilibrio fra i parametri della classicità e la specificità del materiale.
Al prezioso lavoro d’interplay del gruppo contribuiscono Luca Mannutza, valente pianista che in questa sede si scopre anche esperto conoscitore e manipolatore di ogni potenzialità dell’organo; ed Enrico Morello, voce autorevole della nuova scena del jazz nostrano, artefice di una costante poliritmia sempre puntuale, esuberante, fresca e creativa.

Il nome Syncotribe allude anche alla palese sintonia d’intenti che accumuna tre musicisti di tre diverse generazioni, ma evidentemente affini riguardo a riferimenti e visioni musicali.

BIOs
Maurizio Giammarco (Pavia, 1952) Protagonista del Jazz italiano fin dai primi anni ’70 (come attesta anche la prestigiosa Biographical Encyclopedia of Jazz di Leonard Feather & Ira Gitler), si è imposto come solista di sassofono, compositore, e leader di gruppi storic

Luca Mannutza (Cagliari, 1968) Iniziato al pianoforte dal padre all’età di quattro anni, si diploma a soli diciotto, con ottimi voti, presso il Conservatorio della città natale. Nei primi anni ’90, dopo esperienze musicali varie in gruppi rock e fusion, si accosta al jazz con sempre maggior intensità

Enrico Morello (Roma, 1988) Avvicinatosi alla batteria a nove anni, a tredici comincia la sua formazione jazzistica presso la Scuola Popolare di Musica di Testaccio, per proseguire con i seminari estivi di Siena Jazz del 2006 e 2008, durante i quali è selezionato per frequentare i master aggiuntivi di Enrico Rava e Gianluigi Trovesi. Collabora attualmente con il New Quartet di Enrico Rava, e nei gruppi di Alessandro Lanzoni, Marcello Allulli, Francesco Ponticelli, Enrico Bracco, Manlio Maresca, Francesco Diodati
... Scopri di piùScopri di meno

72 Interessati  ·  9 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Jed Levy meets Gatto, Bassi, Moroni | Gianicolo in Jazz

martedì 11 settembre, 2018 – 20:00 - martedì 11 settembre, 2018 – 23:00

Jed Levy meets Gatto, Bassi, Moroni | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica

Gianicolo in musica PRESENTA Jed Levy ft, Roberto Gatto, Giuseppe Bassi e Dado Moroni per la rassegna #gianicoloinjazz

ONSTAGE
Jed Levy, sax
Dado Moroni, piano
Giuseppe Bassi, contrabbasso
Roberto Gatto, batteria

open act OUTAUT
Jacopo Schiavo alla chitarra
Gianluca Massetti al piano
Alessio Baldelli alla batteria
Dario Giacovelli al basso

A cura del Saint Louis College of Music

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO AGLI SPETTACOLI GRATUITO
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
1^ consumazione €10/ drink €15/ drink&buffet
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp

Il sassofonista Jed Levy da 20 anni è un pilastro della scena jazz di New York. Oltre ad esibirsi e registrare come leader, ha avuto lunghe ed importanti collaborazioni con alcuni tra i più importanti musicisti del jazz USA ed internazionale luminari del jazz.

Nelle sue performance come leader, così come nelle sue composizioni, Levy cerca di incorporare queste diverse esperienze musicali.


Open act Dario Giacovelli Trio
... Scopri di piùScopri di meno

33 Interessati  ·  9 going

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

Non ci sono altri eventi


Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Roberto Gatto & Daniele Sepe | Gianicolo in Jazz

martedì 25 settembre, 2018 – 20:00 - martedì 25 settembre, 2018 – 23:50

Roberto Gatto & Daniele Sepe | Gianicolo in Jazz

Gianicolo in musica
Piazza Garibaldi
Rome,  00165 Mappa

Gianicolo in musica PRESENTA Roberto Gatto & Daniele Sepe quartet in CRONOSISMA per la rassegna #gianicoloinjazz Direzione Artista di Roberto Gatto

ONSTAGE
Roberto Gatto batteria
Daniele Sepe sax
Pierpaolo Ranieri basso
Tommy de Paola pianoforte

ℹ️ INFOPOINT ℹ️
INGRESSO AGLI SPETTACOLI GRATUITO
🚙💨 Ampio Parcheggio nei dintorni
🍹🍽️ Cena e Aperitivi dalle 19:00
📍 🎶️ OPEN h 19:00 LIVE h.22:00
☎️ PRENOTA UN TAVOLO 3317098854
1^ consumazione €10/ drink €15/ drink&buffet
EVENTs bit.ly/GianicoloMusica18
-----------------------------------------------------
#socialmediamusic a cura di Social PopUp

INFO:
Cronosisma è il nome di un romanzo delle scrittore Kurt Vonnegut. Come in un sisma temporale, questo quartetto appena formato di navigati e naviganti musicisti viaggia sulla linea del tempo della musica improvvisata: afro americana ed europea, classicamente jazz, con incursioni nel rock e trasmigrazioni nella musica world.
Una speciale attenzione è riservata al mondo evocato dai Weather Report, il cui sound ha tuttora qualcosa di futuribile, e dei quali tutti i componenti della band sono sempre stati innamorati.

Cronosisma è quartetto che non vuole rinunciare alla ricerca e alla sperimentazione di suoni non “allineati”, ma senza mai dimenticare che il jazz resta e deve restare una musica popolare e accessibile a tutti; la sua radice – il blues – resta resta ben presente in un brano di Davis, come in uno di Hendrix, e in definitiva anche in una una folk dance rumena. Ovviamente non mancano numerosi brani originali, essendo i nostri eroi anche dei discreti compositori…
Daniele Sepe (sax e flauto) – TOMMY DE PAOLA (piano e tastiere) – Pierpaolo Ranieri (basso) –Daniele Sepe – Sassofonista napoletano, è una vera leggenda della musica “altra”. Ha all’attivo 28 album che spaziano in quasi tutto lo scibile musicale del pianeta. Ha collaborato e registrato tra gl altri con Hamid Drake, Stefano Bollani, Dean Bowman, Josè Seves. Ha composto musica per il cinema di Terry Gilliam, Gabriele Salvatores, Davide Ferrario, Mario Martone.

Tommy De Paola – Pianista, tastierista e clavicembalista napoletano, musicista a tutto campo, dall’elettronica alla musica barocca, collabora da decenni con Daniele Sepe. Ha collaborato e registrato tra i tanti con James Senese, Pippo Matino, Paolo Fresu, Audio 2, Loredana Bertè, Cristiano De Andrè, Enzo Gragnaniello.

Pierpaolo Ranieri – Bassista e contrabbassista romano, con una fortunata carriera sia nel jazz che nel pop. Ha inciso o suonato dal vivo tra con artisti come Paola Turci, Massimo Ranieri, Antonello Venditti, Amij Stewart, Gegè Telesforo, Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Robin Eubanks, Arturo Sandoval, Bob Mintzer, Riccardo Fassi. Componente del PerfecTrio con Roberto Gatto e Alfonso Santimone.
... Scopri di piùScopri di meno

364 Interessati  ·  49 going